Young tree growing out of heap of biomass in hands- stock photo

 

Il termine biomassa include un vasto numero di materiali, con proprietà anche molto differenti, aventi in comune la loro origine biologica, quindi derivante dal processo di fotosintesi basato sulla conversione dell’energia solare e dell’anidride carbonica dell’atmosfera in molecole organiche complesse, ad alto potere calorifico.

In generale, le biomasse (legno, residui legnosi, scarti e rifiuti di origine vegetale o animale, ma anche produzioni agricole dedicate e frazione organica dei rifiuti urbani) costituiscono una risorsa ben distribuita e spesso ampiamente disponibile a livello locale e possono essere trasformate, con tecnologie scelte in relazione alle loro caratteristiche chimico-fisiche, in energia e/o combustibili.

In particolare, le biomasse fermentescibili possono essere convertite in “biogas” tramite il processo di digestione anaerobica, mentre quelle lignocellulosiche possono essere utilizzate direttamente come combustibili o gassificate per ottenere il cosiddetto “syngas”.