It’s time to revamping!

It’s time to revamping!

Hai un impianto che non è più performante come una volta o che non soddisfa il tuo fabbisogno energetico? No problem, con il revamping hai la soluzione a portata di mano!

Infatti, un problema è relativo alla progressiva perdita di efficienza delle celle fotovoltaiche, al quale ad oggi non è ancora stata trovata una soluzione del tutto efficace e definitiva: in media un impianto fotovoltaico dura circa 20 anni, ma, considerando la qualità dei componenti utilizzati, si può arrivare anche a 25 o addirittura 30. Questi numeri si riferiscono ai soli pannelli solari. Gli altri componenti, come gli inverter, hanno una durata un po’ più breve, addirittura si consiglia di cambiarli ogni 10 anni o poco più.

A tale problema si aggiunge il fatto che uno dei motivi di freno all’installazione di un impianto fotovoltaico è il rischio di rapida obsolescenza: con uno sviluppo tecnologico in grande corsa, le soluzioni adottate oggi potrebbero risultare del tutto superate domani.

Questo, però, non significa che installare un impianto fotovoltaico non sia conveniente o che gli impianti che già hanno perso parte della loro efficienza non possano essere migliorati: attraverso il revamping, è possibile migliorare le prestazioni del proprio impianto e risolvere molti dei problemi che possono colpirlo, limitando la sua resa.

Ma cos’è il revamping e quando ricorriamo ad esso?

Il revamping è una tecnica di rigenerazione degli impianti fotovoltaici già installati e ancora funzionanti, che però non è più possibile considerare performanti. Tale processo permette la revisione e il condizionamento completo dell’impianto in base agli standard previsti. Uno dei sistemi più efficaci e, allo stesso tempo, economici per ottenere questi risultati è la sostituzione dell’inverter, elemento cruciale dell’impianto.

È grazie all’inverter, infatti, che la corrente continua prodotta dagli impianti fotovoltaici viene trasformata in corrente alternata e immessa nella rete. Inoltre, l’inverter è il canale di monitoraggio e controllo dell’intero impianto. Il revamping, ad ogni modo, non si limita all’inverter.

Il processo di revamping risulta efficace quando l’impianto non è più in grado di funzionare alla sua massima efficienza, oppure nei casi in cui essi non risultino più conformi alle normative in vigore, CEI 0-21 e CEI 0-16, oggetto di recente revisione.

Il GSE ha pubblicato sul suo sito le regole da seguire per gli interventi di revamping, pena la sospensione degli incentivi per chi ha un impianto in Conto Energia. In generale ogni modifica e miglioramento deve mantenere i requisiti previsti dai Decreti Ministeriali di ogni Conto Energia.

Contattaci per ulteriori informazioni e scopri se anche il tuo impianto ha bisogno di revamping!

☎️ 099 8441860

📞 3298024207

✉️ commerciale@greenergyimpianti.it

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *